Scuola Appia Vecchia
20/04/2006 - Nuovi proverbi di casa mia

Nuovi proverbi di casa mia

1 Cento teste e cento cervelli

2 Non c peggior sordo di chi non vuol sentire

3 A cattivo lavoratore ogni zappa d dolore

4 Rosso di sera bel tempo si spera

5 Con la moglie ricca si cena bene e si dorme male

6 Al contadino non devi far sapere quanto buono il cacio con le pere

7 Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi

8 Ferisce pi la lingua che la spada

9 Gallina vecchia fa buon brodo

10 Moglie e buoi dei paesi tuoi

11 Giochi di mano giochi di villano

12 Donne, governo e tempo fanno come gli pare.

13 Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi.

14 Per le Palme e per i fiori si vestono i signori, per Pasqua e per Natale si vestono i cafoni.

15 Alle nozze ed ai mortori si vedono i parenti.

16 Se il mare chiaro e la montagna scura , la pioggia sicura.( Pap- luglio 2007)

17. Mazze e panelle fanno i figli belli, panelle senza mazze fanno i figli pazzi( Vincenzo Covello)

18) Il sole e la mamma sono pronti ogni giorno ad un bacio, a

un'attesa e a un ritorno.

19) Chi ben comincia e a met dell'opera.

20) E meglio dormire su un letto di spini che avere a che fare con i Valentini ( Questo proverbio esiste veramente ed tutto un programma vista la presenza del cognome di famiglia)

21 Figlie e frittelle pi se ne fanno e pi vengono belle

22 In gioia ed in lutto la casa tutto

23 Casa mia, casa mia , per piccina che tu sia tu mi sembri una badia.

24) Scherza con i fanti ma lascia stare i santi

25) N di Venere, n di Marte non si sposa, non si parte, non si da principio all'arte.

26) Pesa pi la penna che la vanga

27) Pane di un giorno e vino di un anno

28) Volere la botte piena e la moglie ubriaca

29) I giorni della merla.( Gli ultimi 3 del mese di gennaio, solitamente rigidi in quanto a cilma)

30) Chi la fa la aspetti

31) Ride bene chi ride ultimo

32) L'appetito vien mangiando